Chester Bennington dei Linkin Park è morto, il cantante si è suicidato

E’ morto suicida Chester Bennington, frontman del gruppo musicale Linkin Park tra il 2013 e il 2015. Nato a Phoenix il 20 marzo del 1976, Chester Bennington si sarebbe tolto la vita impiccandosi in California, e precisamente presso la sua residenza a Palos Verdes Estates. Prima di togliersi la vita, Chester Bennington a quanto pare ha affrontato periodi in stato di depressione a causa dell’abuso di alcol e droga.

Oltre che con i Linkin Park, Chester Bennington, figlio di un poliziotto e di un’infermiera, ha cantato pure con gli Stone Temple Pilots e con i Dead by Sunrise per poi mollare tutti in maniera amichevole il 9 novembre 2015 con la motivazione legata al fatto di non essere impossibilitato a sottostare agli impegni della band.

Come avere un aumento di seno in modo del tutto naturale, clicca sulla foto per info, con pagamento alla consegna.

In accordo con quanto riportato dal Corriere.it, Chester Bennington era molto legato a Chris Cornell, il cantante dei Soundgarden che si è tolto la vita il 18 maggio scorso anche in questo caso impiccandosi.

Add Comment