Le macchine da lavoro si rifanno il look

Il mondo delle macchine professionali sta vivendo una fase di interessante evoluzione, con la tecnologia che sta rivoluzionando e implementando i servizi offerti da mezzi come gli escavatori. E le principali società del comparto, come Case e John Deere, si posizionano in prima linea con i loro prodotti.

La collaborazione tra due colossi. La prima notizia interessante arriva dall’America e per la precisione da Las Vegas, dove come di consueto si è svolta la ConExpo-Con/Agg, considerata dagli esperti la più grande manifestazione mondiale dedicata alle attività di cantiere e costruzione. Nella vetrina statunitense infatti ha brillato (è il caso di dirlo) la nuova proposta di John Deere, colosso del settore con 175 anni di attività alle spalle, che ha presentato l’innovativo Fixstern Backhoe, ovvero la “stella fissa” per il mondo del lavoro.

Come avere un aumento di seno in modo del tutto naturale, clicca sulla foto per info, con pagamento alla consegna.

Una macchina tecnologica. Si tratta di uno speciale escavatore gommato che è stato realizzato grazie al supporto in fase di design e progettazione di Bmw Designworks, e che quindi può vantare una speciale cura del comparto motoristico, come la propulsione ibrida, il baricentro basso, la costruzione alleggerita e gli pneumatici radiali senza aria, che si rivelano un “asso nella manica” al momento di operare concretamente per realizzare canali, spostare materiali, costruire ed effettuare tante altre attività nel movimento terra. 

Escavatore compatto e potente. L’apporto della Bmw consente a questo escavatore di muoversi più agevolmente su strada e nella zona di lavoro, con prestazioni migliorate proprio grazie alla riduzione di peso (all’incirca del 20% in meno) e di generare un minore impatto ambientale ed energetico (- 10% sui modelli precedenti) grazie anche alla propulsione ibrida. Inoltre, la macchina è fornita di quattro ruote sterzanti elettriche e di un sistema multimediale di bordo connesso con il web che permette anche la formazione a distanza degli operatori, oltre che di un dispositivo smart di controllo per la manutenzione predittiva, che migliora la produttività. 

Vita semplificata. La tecnologia inoltre sta investendo anche le modalità di approccio alle macchine: se fino a pochi anni fa era necessario rivolgersi ai rivenditori specializzati nelle sedi “fisiche”, con i relativi disagi (anche in termini di tempo) che si vivevano soprattutto in caso di guasti e necessità di sostituzioni di parti meccaniche, oggi è il Web a risolvere i problemi, grazie alle attività di portali come giffimarket.com, sito di riferimento per le attrezzature da lavoro e unico canale italiano a disporre di benne per escavatori adatte a ogni modello in commercio.

Anche CASE amplia la gamma. E nell’ampia gamma di prodotti per questo comparto bisognerà annoverare a breve anche il nuovissimo CX245D SR a raggio di rotazione minimo realizzato da CASE Construction Equipment, progettato con l’obiettivo di fornire maggiore potenza di scavo e sollevamento nelle aree di lavoro ristrette, come i cantieri stradali, i ponti e i progetti residenziali e urbani. Le dimensioni della macchina infatti facilitano le operazioni, così come la nuova posizione del braccio che minimizza l’ingombro della macchina e il contrappeso compatto, producendo un mezzo produttivo e facilmente manovrabile.

Il tocco tecnologico. Rispetto ai modelli delle generazioni precedenti di Case, i nuovi della Serie D presentano di serie molte funzionalità avanzate, semplificando anche il processo di acquisto e rendendo le macchine estremamente versatili e apprezzate dagli operatori. Inoltre, un occhio di riguardo c’è anche per l’economicità dei consumi e la riduzione delle emissioni, mentre sul fronte della tecnologia vanno citati sia la radio con Bluetooth di serie (che permette all’operatore di avere le mani sempre libere), sia la telecamera per visione posteriore collegata a uno schermo da 7 pollici, che migliora la visibilità.

Add Comment