ISIS, è paura per le Olimpiadi: il terrorismo minaccia i giochi di Rio 2016

Mancano meno di due settimane all’inizio dei Giochi Olimpici a Rio de Janeiro, in Brasile, e il timore che ci possano essere attacchi terroristici è elevatissimo. L’ISIS ha lanciato in rete un appello ai cosiddetti “lupi solitari” con tanto di un manuale che comprende almeno 17 tecniche per colpire e fare stragi nei luoghi di assembramento pubblico, come aeroporti, mezzi di trasporto. L’obbiettivo conclamato è uno soltanto: “spargere il sangue degli infedeli” nel corso delle Olimpiadi.

Il timore del terrorismo sta facendo ombra sulla più grande manifestazione sportiva del mondo, e sulla sicurezza degli atleti, dei civili e dei numerosi turisti che si recheranno in Brasile per vedere le Olimpiadi. Il sito di intelligence che tiene sotto controllo l’attività terroristica islamica online, il Site, ha lanciato l’allarme. Solo due giorni fa lo stesso sito aveva sottolineato l’esistenza di un gruppo integralista in Brasile, votato al terrorismo islamico e fino ad oggi sconosciuto: “Ansar al-Khilafah Brazil”, primo gruppo ufficialmente affiliato all’ISIS dell’America Latina.

L’agenzia di Intelligence Brasiliana, l’ABIN, ha così replicato al fatto: “tutti i messaggi contro le Olimpiadi di Rio sono attentamente valutati, in particolare quelli relative al terrorismo. Per la sensibilità del tema, le minacce sono valutate dalle unità specializzate di antiterrorismo delle tre agenzie responsabili della sicurezza ai Giochi di Rio”.

Add Comment